Una forma d’arte dalle origini antiche e di grande popolarità: il Burlesque nasce in Inghilterra nel diciottesimo secolo e viene successivamente importato negli Stati Uniti, dove diventa un punto fermo degli spettacoli di varietà. Oggi il Neo Burlesque gode di un momento di grande popolarità, anche grazie alla sempre crescente attenzione per il vintage e alla sua esposizione mediatica.

Ogni incontro prevede un breve riscaldamento e stretching leggero; durante le lezioni verranno illustrati i movimenti base del Burlesque e l’utilizzo dei principali accessori di scena. A seconda del tema della lezione, si potrà eseguire una breve coreografia di gruppo per mettere in pratica quanto appreso.

Per le lezioni è consigliato un abbigliamento comodo ma aderente (leggins, t-shirt…) e un tacco adatto al ballo.

Richiedi informazioni

Per avere informazioni sul corso di Burlesque compila il modulo oppure chiamaci al 349 520 9631.

Silvia Sangregorio

Docente: Silvia Sangregorio

Mi appassiono al Burlesque nel 2013, quando inizio a studiare come allieva della Burlesque Academy di Cleo Viper presso la scuola Honky Tonk di Torino, che frequento per tre anni. Qui ho imparato a conoscere le basi e le mille sfaccettature di questa Arte, in corsi mirati alla costruzione di act originali. Ed è qui che nasce il mio alter ego Monster Lily.

Negli anni ho frequentato diversi workshop di approfondimento con grandi Artiste della scena internazionale, come Minnie Tonka, Trixi Tassels, Coco Lectric, Bianca Nevius, Kitten DeVille, Nuit Blanche, Vanille Bon Bon, Albadoro Gala, partecipando a diversi festival sul territorio italiano, tra cui il Funny Burlesque Contest a Ferrata, Caput Mundi Summer Edition, Cabaret Burlesque Festival a Torino.

Il mio immaginario affonda le radici nel dark, ma anche nella cultura musicale e cinematografica di fine Novecento, creando così una rosa di act molto diversi tra loro.

Chi è Monster Lily?
Monster Lily è una frizzante e camaleontica Neo Burlesque performer. Questo fiore raro sboccia in uno strano giardino, nascosto nelle nebbiose terre
piemontesi. Cresce in un terreno variegato, nel quale molti elementi si combinano tra loro.L’amore per la musica, dai suoni elettronici e sintetici fino a quelli più ruvidi e graffianti, costituisce la sua più grande fonte di nutrimento. Strati di celluloide e cellulosa si aggiungono a completare la base; la passione per il cinema e i libri alimentano il suo gusto per il surreale, il fantastico, il divertente… e anche il suo lato un po’ nerd. Il tutto viene abbondantemente speziato con gli adorati glitter, scoperti quando si è avvicinata allo scintillante mondo del Burlesque e dei quali ora non può più fare a meno. E ovviamente, essendo in Piemonte, non può mancare a completamento di questo mix un buon vino, ottimo alleato del processo creativo. La somma di tutti questi elementi da vita a questo piccolo fiore, fatto di tanti petali diversi e variopinti. Fermatevi ad ammirarlo e potrete scoprire quali sorprese vi riserva ciascuno di essi… Stando sempre attenti alle spine!